Piattaforma ecommerce: cos’è e quale è la migliore per te

piattaforma ecommerce cos è quale e la migliore

La piattaforma ecommerce è un elemento molto importante da considerare se hai scelto di aprire il tuo negozio online.

Solo che non è affatto semplice scegliere tra tutte le piattaforme ecommerce esistenti sul mercato e sicuramente da questa selezione dipende in buona parte il tuo fatturato. Certo, non sarà solo la piattaforma a determinare il successo della tua attività, ma di sicuro non devi sottovalutarla.

Se stai cercando la migliore piattaforma ecommerce per te e per il tuo business, allora sei proprio nel posto giusto, perché in questo articolo ti parlerò delle principali piattaforme per la vendita online e ti aiuterò a prendere in considerazione tutti gli elementi per poter fare la scelta più giusta per te, anche quelli a cui non avevi pensato.

Qui troverai le principali categorie esistenti e scoprirai le piattaforme ecommerce più famose e utilizzate al mondo, insieme a quelle meno conosciute, così da darti la possibilità di valutare tutti i dettagli principali e capire quale si adatta alle tue esigenze di business.

Continua a leggere per conoscere caratteristiche e pro e contro delle principali piattaforme. Non solo, ti ho inserito anche una serie di risorse utili per approfondire la conoscenza di queste piattaforme e commerce.

Cos’è la piattaforma ecommerce

Prima di soffermarci sulla scelta, è importante sapere bene cos’è una piattaforma e commerce.

La piattaforma ecommerce è un software che ti permette di creare il tuo negozio online e gestirlo nel tempo. È lo strumento che ti consente di creare e dare un volto al tuo sito e gestire l’intero business; tramite la piattaforma, puoi inserire i prodotti da vendere online e consentire ai tuoi clienti di trovarli, acquistarli e instaurare con te un rapporto duraturo.

Quali sono i vantaggi delle piattaforme ecommerce

Utilizzare una piattaforma ecommerce significa:

  • Avere un canale di vendita proprietario;
  • Migliorare i processi di vendita e l’esperienza dei tuoi clienti rispetto ai canali tradizionali;
  • Avere meno costi rispetto ad altri canali di vendita (pensa ai Marketplace);
  • Fidelizzare i clienti che acquistano sul tuo ecommerce grazie alle maggiori informazioni che potrai raccogliere rispetto ad altri canali di vendita.

Inoltre, considera che la piattaforma ecommerce rappresenta un asset aziendale nel caso tu decida di vendere il tuo business.

Leggi anche: Come aprire un negozio online >>

Se il tema ecommerce ti interessa allora leggi il mio ebook, dentro c’è un regalo, richiedilo subito, solo 10 disponibili.

Non devi inserire nessuna email. Richiedi subito il regalo prima che finiscano ;)

Come scegliere la migliore piattaforma ecommerce

Le piattaforme ecommerce si dividono in 3 grandi macro categorie:

  • Piattaforma ecommerce su misura;
  • Piattaforma ecommerce open source;
  • Piattaforma ecommerce a noleggio.

Credo sia importante inquadrare questa classificazione prima di passare ad analizzarle singolarmente.

Dunque, vediamole insieme.

Piattaforma e commerce su misura

La piattaforma ecommerce su misura è perfetta se hai bisogno di uno sviluppo altamente personalizzato in termini di estetica, ma soprattutto di processo di acquisto.

Ti consiglio di scegliere una piattaforma di vendita online su misura se, ad esempio, il prodotto richiede customizzazioni particolari o se è necessario prevedere delle integrazioni con software interni all’azienda e quindi occorre necessariamente sviluppare sistemi di interscambio di dati dedicati.

Di sicuro questa non è la scelta più economica, la sua realizzazione richiede tempi relativamente lunghi, proprio perché completamente personalizzata, e la disponibilità di un buon team di sviluppo per essere implementata e aggiornata nel tempo.

piattaforma ecommerce su misura
piattaforma ecommerce su misura

 

Spesso, per evitare di sviluppare tutto da zero, si scelgono soluzioni ibride in cui l’area riservata è affidata a CMS opensource, che ti indicherò tra poco, mentre la parte pubblica viene sviluppata ex novo.

Piattaforma ecommerce open source

Le piattaforme ecommerce open source (CMS) sono software preconfezionati, in cui la maggioranza delle funzioni è sviluppata, pronta all’uso e gratuita. Il codice è in buona parte accessibile e modificabile, quindi ti consente comunque determinati livelli di personalizzazione.

Generalmente, occorre avere una competenza tecnica per installare e configurare il codice sorgente della piattaforma all’interno del proprio hosting. Oggi, però, molte soluzioni hosting hanno delle procedure autoinstallanti che facilitano ulteriormente l’installazione tecnica della piattaforma open source, rendendole ancora più accessibili.

Alcuni esempi di piattaforme ecommerce open source sono: PrestaShop, Magento, WooCommerce, OpenCart, OsCommerce.

Con le piattaforme opensource non devi necessariamente modificare il codice, ma puoi comunque potenziare le funzionalità del tuo ecommerce tramite l’installazione di temi, plugin e moduli gratis o a pagamento. Certo, la personalizzazione non è totale ed è per questo che in alcuni casi il loro utilizzo è preferito per l’adozione di soluzioni ibride, delle quali ti ho appena parlato.

piattaforme commerce cms opensource
piattaforma commerce CMS opensource

 

Quasi tutte queste piattaforme si integrano con sistemi di ERP, CRM, software contabili e di gestione magazzino attraverso i moduli, evitando di dover implementare soluzioni su misura.

Piattaforme Saas a noleggio

Le Piattaforme Saas a noleggio (Software as a Service) sono piattaforme ecommerce preconfezionate, che non richiedono nessun tipo di installazione, dato che il fornitore del servizio svolge la parte tecnica, lo sviluppo e l’aggiornamento, dietro pagamento di un abbonamento mensile. In alcuni casi possono richiedere una percentuale sulle vendite.

Se da un lato le competenze tecniche non sono necessarie, dall’altro il codice non è accessibile, per cui le personalizzazioni e le modifiche non sono consentite. Solo in alcuni casi sono previste app, plugin o moduli che ampliano le funzionalità della piattaforma andando a colmare questo limite.

piattaforme ecommerce a noleggio saas
piattaforma ecommerce a noleggio saas

 

Shopify, Big Commerce, Storeden, Ecwid, Big Cartel sono alcuni esempi di piattaforme ecommerce a noleggio. Questa scelta è vincente in fase di startup, per inserirsi subito nel mercato, senza grossi costi di sviluppo iniziali, tuttavia può diventare poco sostenibile nel tempo e richiedere il passaggio a piattaforme proprietarie in una fase successiva.

Se il tema ecommerce ti interessa allora leggi il mio ebook, dentro c’è un regalo, richiedilo subito, solo 10 disponibili.

Non devi inserire nessuna email. Richiedi subito il regalo prima che finiscano ;)

Piattaforme ecommerce a confronto

Qual è la migliore piattaforma ecommerce per il tuo business?

La verità è che non esiste una piattaforma ecommerce migliore in assoluto, ma di sicuro esiste lo strumento migliore per avviare il tuo shop online e renderlo adeguato ad una crescita scalabile e a lungo temine.

Questa decisione avrà implicazioni ad ampio raggio: verso i tuoi clienti, poiché da questa scelta dipenderà il loro coinvolgimento e l’attrattiva che eserciterai nei loro confronti, e rispetto ai tuoi profitti, in termini di aumento delle vendite, ma anche di costi di manutenzione e installazione.

Ti propongo questa immagine che ho trovato in rete e che credo metta molto bene a confronto alcune tra le principali piattaforme di ecommerce e spero possa aiutarti a trovare la soluzione più adatta alle tue esigenze.

migliore piattaforma ecommerce confronto
migliore piattaforma ecommerce confronto – fonte: https://www.ecommerceceo.com/ecommerce-platforms/

 

La fonte naturalmente come potrai vedere non è italiana, ma credo racchiuda molto bene le principali caratteristiche delle piattaforme più utilizzate.

Di seguito, trovi anche un’immagine che illustra molto bene la percentuale di utilizzo delle piattaforme ecommerce in Italia e, a seguire, troverai caratteristiche, pro e contro delle piattaforme per la vendita online più utilizzate.

migliori piattaforme ecommerce italia utilizzo
migliori piattaforme ecommerce italia utilizzo – Fonte: https://trends.builtwith.com/shop/country/Italy

WooCommerce

WooCommerce è la piattaforma ecommerce integrata con WordPress. Se hai familiarità con WordPress, l’utilizzo di WooCommerce è semplicissimo: devi solo installarlo (si tratta proprio di un plugin di WordPress, con un ottimo centro assistenza, in caso di problemi), aggiungere i tuoi prodotti, integrarlo con i gateway di pagamento, sistemare le impostazioni ed il gioco è fatto.

Il limite principale è la scalabilità poiché il sistema va in difficoltà quando i prodotti e i clienti aumentano. Questa piattaforma per ecommerce è gratis, ma prevede la possibilità di aggiungere estensioni a pagamento, che ne consentono un’elevata personalizzazione.

Se vuoi sapere di più, ti segnalo un corso che potrebbe esserti utile per iniziare ad approfondire la conoscenza di WooCommerce.

Corso WooCommerce >>

Prova WooCommerce gratuitamente >>

PrestaShop

PrestaShop è una delle più complete piattaforme ecommerce open source e una delle più utilizzate sul mercato italiano. Puoi scegliere di scaricare gratuitamente il software e personalizzarlo in base alle tue esigenze.

Grazie all’integrazione di moduli che ne ampliano le funzionalità PrestaShop rappresenta una delle soluzioni più equilibrate per avviare un progetto ecommerce destinato a crescere nel tempo.

In PrestaShop, la dashboard è semplice e intuitiva, come anche la gestione dell’inventario, ed è facilmente integrabile con i sistemi di ADS ed Analytics. La piattaforma è leggera e non crea rallentamenti al sito, è disponibile in diverse lingue e ha una vastissima collezione di temi.

Naturalmente, trattandosi di una piattaforma gratuita e open source, le estensioni e i moduli aggiuntivi sono spesso a pagamento e, in alcuni casi, non particolarmente economici.

Uno degli elementi che caratterizza PrestaShop è la Community! Già dalla sua prima versione ha dimostrato come l’unione di più professionisti che credono in un progetto comune porti alla realizzazione di un prodotto di qualità.

Infatti, puoi trovare tantissime risorse gratuite  e informazioni relative a problemi che altre persone hanno già affrontato.

Per questo, ti consiglio di dare sempre uno sguardo a:

Se vuoi conoscere di più sulla piattaforma ecommerce PrestaShop, installazione, configurazione e utilizzo, ti consiglio il corso PrestaShop del Tech Evangelist italiano Marco Salvatore.

Se invece sei uno sviluppatore e vuoi certificarti, allora ti consiglio di iscriverti all’Academy dove troverai i percorsi di certificazione per frontend e backend developer.

Scarica Prestahop gratis >>

Magento

Magento è la scelta principale per gli ecommerce dei principali brand a livello mondiale (lo utilizzano ad esempio Delonghi, Ducati, Inter e tanti altri). Non è adatto se sei alle primi armi e vuoi testare il tuo business, ma se hai un progetto solido e un budget adeguato, Magento potrebbe essere la migliore piattaforma ecommerce per te, una soluzione all-in-one in cui trovare infinite funzionalità e tutti i tool di cui puoi aver bisogno. Uno dei principali punti di forza è la Community di sviluppatori alle sue spalle, disposti a lavorare al tuo negozio a pagamento o a rispondere gratuitamente alle tue domande.

Questa piattaforma ecommerce ha anche un marketplace, in cui acquistare estensioni e temi per aumentare le funzionalità del tuo negozio.

Magento è usato soprattutto nella sua versione gratuita, ma esiste un livello a pagamento, abbastanza costoso ma molto performante, scelto soprattutto dalle grandi aziende. Inoltre, si tratta di una piattaforma robusta, facilmente scalabile e altamente customizzabile.

I temi sono tuttavia molto costosi, richiede elevate competenze tecniche e quindi alti costi di sviluppo, supporto e manutenzione.

Se vuoi addentrarti nel mondo Magento, ti consiglio di dare uno sguardo ai corsi di Andrea Saccà, esperto certificato Magento e riferimento italiano della community Magentiamo.

Corso Magento 1 >>

Corso Magento 2 >>

Prova Magento gratis >>

Shopify

Shopify è uno dei leader mondiali nel panorama delle piattaforme di ecommerce e la sua fama sta rapidamente crescendo anche in Italia.

È la piattaforma giusta se stai iniziando a muovere i primi passi nel mondo della vendita online oppure se il tuo business rende sostenibile il suo utilizzo. I piani di pagamento, infatti, prevedono un costo fisso e degli extra in base al totale delle vendite mensili. Oltre ai costi per i piani di abbonamento, Shopify applicherà una commissione ad ogni vendita se scegli di non usare Shopify Payments, il loro sistema di pagamento.

In buona sostanza, Shopify è facile da configurare, grazie all’interfaccia di trascinamento, perfetto per chi è agli inizi e vuole immettersi sul mercato in poco tempo e si presta alla vendita online di tutto ciò che desideri.

Questa piattaforma per ecommerce è una delle più veloci e sicure in termini di gestione dei dati sensibili, oltre ad avere numerose componenti aggiuntive, che possono essere installate senza necessità di competenze tecniche particolari.

Tuttavia, è doveroso riconoscere che il limite principale di questa piattaforma ecommerce è la SEO: molti siti che usano Shopify hanno un posizionamento debole, poiché non riescono di solito ad essere ben ottimizzati per i motori di ricerca. Inoltre, se stai valutando questa soluzione, devi considerare che, come dicevo prima, se il tuo business non regge i costi di Shopify, con la crescita del volume di vendite, potresti dover passare ad una soluzione diversa.

È vero che Shopify rappresenta una delle piattaforme più semplici presenti sul mercato, ma se vuoi saperne di più su come utilizzarla, ti consiglio di dare uno sguardo a questi corsi di formazione.

Corso Shopify – Strategia Ecommerce >> 
Corso Shopify – Ecommerce Talks >>

Prova Shopify gratuitamente >>

Se il tema ecommerce ti interessa allora leggi il mio ebook, dentro c’è un regalo, richiedilo subito, solo 10 disponibili.

Non devi inserire nessuna email. Richiedi subito il regalo prima che finiscano ;)

Piattaforme ecommerce e gestione dei dati

Le piattaforme e-commerce sono importanti, ma non si può fare ecommerce senza tenere in considerazione un altro degli aspetti tecnologici più importanti: la gestione dei dati.

Forse questo è uno degli elementi che non avevi pensato di dover considerare nella scelta della piattaforma ecommerce migliore per il tuo business, eppure se hai deciso di vendere online (o devi affiancare un tuo cliente in questo progetto), devi tener presente che stai costruendo un’infrastruttura che all’inizio potrebbe sembrarti semplice, ma che con il passare del tempo potresti voler rendere scalabile.

Ecco perché ti consiglio vivamente di avere ben chiari sin da subito quali saranno gli sviluppi futuri, i software e i canali coinvolti.

Per prima cosa, ti suggerisco di considerare se stai avviando un ecommerce da zero, e la vendita online è l’unico canale a disposizione della tua azienda, oppure esiste già un’azienda offline che vende e quindi è necessario integrare l’online con l’ecosistema esistente.

Per non commettere errori e rendere il progetto ecommerce quanto più scalabile possibile, sia in un caso che nell’altro, evita di mettere il sito ecommerce, quindi la piattaforma di vendita, al centro di tutto.

Piuttosto, prevedi un sistema di gestione e interscambio di dati, meglio se cloud, che si ponga al centro ed integri il tuo gestionale con i punti vendita, con il catalogo dei prodotti, con l’ecommerce, con i marketplace, con i fornitori, con il database clienti e ogni altro elemento della tua azienda.

piattaforme ecommerce gestione dati
gestione dei dati ecommerce

 

Solo in questo modo potrai inserire facilmente nuovi strumenti ed evitare di implodere quando il tuo progetto di vendita online crescerà e avrai l’esigenza di integrare un nuovo software o un nuovo canale di vendita.

Mi riferisco, ad esempio, ma non solo, a software ERP (Enterprise resource planning), che si usano per gestire i processi di business, garantire l’integrità dello scambio di dati e condividere queste informazioni con tutti i soggetti/reparti coinvolti nell’azienda, sia online sia offline.

Pensa al marketing personalizzato o ad un commesso che attraverso l’accesso ai dati può conoscere le preferenze di brand o la taglia di un cliente specifico: potrebbe usare queste informazioni sia per fini commerciali, sia per offrire un servizio migliore.

Naturalmente esistono tantissimi strumenti per gestire questa integrazione di dati, non solo ERP, tutto dipende dal tuo progetto e dai canali che utilizzerai.

Ma di questo, parleremo un’altra volta.

Per ora, spero di averti dato una panoramica delle piattaforme e commerce più conosciute e utilizzate, con vantaggi e i difetti principali di ognuna, ma soprattutto spero sia chiaro che non esiste la migliore piattaforma ecommerce in assoluto, solo la più indicata in base al tuo business.

E ora a te: che ne pensi? Vorresti che approfondissi altre piattaforme ecommerce? O ne utilizzi già una e ti va di dirmi vantaggi e criticità che hai riscontrato? Raccontami tutto nei commenti, parliamone!

Lascia un commento

Metti un like se questo articolo ti è stato utile e condividilo con i tuoi amici

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su twitter
Twitter
Giuseppe Noschese

Giuseppe Noschese

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi che continui a scrivere contenuti utili, considera la possibilità di aiutarmi a trovare nuovi spunti, regalami un libro dalla mia lista Amazon. :)

Cerca
Giuseppe Noschese
Giuseppe Noschese

Consulente ecommerce e formatore. Affianco le imprese e le aiuto a raggiungere gli obiettivi di business.

Associate Partner yourDIGITAL
PrestaShop Ambassador
Co-Founder Ecommerce HUB