Come fare SEO su Amazon: ottimizzare i contenuti per vendere

come fare seo su amazon ottimizzare i contenuti per vendere

Fare SEO su Amazon è diventato essenziale per chiunque venda almeno un prodotto tramite l’e-commerce più conosciuto e utilizzato al mondo.

Amazon infatti conta oltre 119 milioni di prodotti caricati e far trovare il proprio fra questi può essere estremamente difficile. Ed è qui che entra in gioco  l’importanza della SEO per il posizionamento Amazon.

Cerchiamo di capire come fare SEO su Amazon partendo dalle basi.

La SEO su Amazon: le definizioni di base

Fare SEO su Amazon significa seguire alcune linee guida del motore di ricerca per apparire più accattivanti all’occhio attento dell’algoritmo.

Lo scopo è quello di comparire il prima possibile nella SERP.

Ma vediamo alcune definizioni di base:

  • SEO, o Search Engine Optimization, è l’ottimizzazione dei testi e delle immagini con lo scopo di apparire più adatti all’algoritmo in corrispondenza di determinate ricerche dell’utente.
  • SERP, o Search Engine Results Page, è l’insieme delle pagine che vengono elencate nel motore di ricerca di Amazon dopo aver inserito alcune parole chiave.
  • Keyword, o Parole chiave, sono tutte quelle parole che vengono utilizzate con più o meno frequenza nelle ricerche degli utenti in merito a uno specifico argomento.
  • SEO ranking, è il punteggio che l’algoritmo del motore di ricerca assegna alla tua scheda prodotto.

Se, per esempio, stessi cercando il nuovo libro del tuo autore preferito, la SERP sarebbe l’elenco dei prodotti che comparirà dopo aver inviato la ricerca per titolo o per autore, che sarebbero poi le tue keyword.

SEO per Amazon: comprendere la SERP

Prima di procedere con attenzione a capire cosa influenza la SEO per Amazon, e quindi come fare SEO in maniera corretta per le tue schede prodotto, è bene scoprire come funziona l’algoritmo di Amazon che ci restituisce la SERP.
Ogni motore di ricerca infatti ha un algoritmo proprio che differisce dagli altri per cui va studiata la migliore strategia SEO da applicare.

Studiare il complesso meccanismo con cui Amazon mostra i prodotti ai suoi utenti attraverso il suo motore di ricerca è fondamentale per aumentare le vendite sul tuo e-commerce.

I risultati di ricerca di Amazon compaiono in due formati:

  • Visualizzazione a elenco, il formato classico;
  • Visualizzazione a galleria, il formato delle ricerche per categoria o dipartimenti specifici.

È bene prestare attenzione anche alla possibilità che ha l’utente di filtrare i risultati grazie a una barra laterale posizionata sulla sinistra. Li cito per ricordarti l’importanza di completare tutti i campi possibili durante la pubblicazione della scheda prodotto.

Perché curare il posizionamento Amazon dei propri prodotti

Amazon è il marketplace più utilizzato e conosciuto al mondo, ma perché preoccuparsi del posizionamento dei propri prodotti in Amazon?

>> Leggi anche il mio articolo Lista Marketplace: i migliori siti per vendere online

Uno studio del 2015 ha calcolato che il 46% delle ricerche di un utente già intenzionato ad acquistare viene fatta su Amazon invece che su Google o su altri motori simili.

Nel 2018, Jumpshot ha dimostrato che questo valore è salito al 54%.

Secondo un altro studio, stavolta di Bloomreach effettuato nel 2016, almeno il 90% delle persone cerca i prodotti tra gli scaffali dei negozi o degli store per testarne qualità, dimensioni e ogni altra caratteristica possibile per poi acquistarlo su Amazon.

Questo anche perché Amazon vanta uno dei servizio clienti migliori al mondo, oltre che spedizioni veloci e prezzi ribassati.

Inoltre, Amazon stessa ha pubblicato una ricerca che dimostra come un utente che effettua una ricerca su Amazon abbia già, chiaramente, una volontà di acquisto mentre la stessa ricerca effettuata su Google è spesso solo figlia di una volontà informativa.

Sicuramente queste sono cifre a cui non si può restare indifferenti e che dimostrano quanto avere un buon posizionamento SEO su Amazon sia essenziale.

Adesso è il momento di capire come fare SEO su Amazon e quali sono i principali fattori a cui prestare attenzione.

I principali fattori di ranking su Amazon

Per fare SEO su Amazon è necessario capire quali sono i fattori che influenzano il SEO Ranking.

Tra i molti, alcuni sono:

  • Disponibilità del prodotto stesso, perché risulterebbe controproducente mostrare un prodotto non disponibile quando ce ne sono di disponibili venduti da altri rivenditori
  • Recensioni dei clienti, sia intesi come valutazione espressa in stelle che come commenti
  • CTR, o Click Trough Rate, ovvero il valore percentuale di click che una scheda prodotto riceve

Inoltre, i fattori si suddividono in due categorie: fattori di ranking di prestazione e fattori di ranking di pertinenza.

I fattori di ranking di prestazione della SEO su Amazon

I fattori di ranking di prestazione della SEO su Amazon sono tutti quei fattori che si traducono direttamente in maggiori vendite. Infatti, secondo Amazon, se un prodotto vende tanto ha anche una buona qualità e rende contenti gli utenti. E non solo!

Infatti, Amazon si basa su questi fattori di ranking di prestazione per determinare il SEO ranking di un prodotto:

  • Tasso di conversione
    Il tasso di conversione è quel valore che puoi trovare sotto la voce “Percentuale di sessione per unità” all’interno della pagina “Vendite e traffico pagina prodotto”.
    La percentuale di sessione per unità si calcola dividendo le unità ordinate per il numero di sessioni.
    Per aumentare questo valore è necessario vendere quanti più prodotti possibili e, per farlo, può esserti molto utile vincere il Buy Box del tuo prodotto. Il Buy Box è la finestra che compare nella scheda prodotto in cui Amazon consiglia il rivenditore che offre il prezzo più vantaggioso!
    Inoltre, anche l’etichetta Prime, se presente sulla scheda prodotto, può essere utile ad aumentare le vendite perché dichiara in maniera immediata che il prodotto è affiancato a un servizio di qualità rinomata e per cui molti utenti pagano un abbonamento. L’aver già pagato un abbonamento per i servizi di Amazon Prime influenza le vendite e, questo fenomeno, è ampiamente spiegato da uno dei Principi della persuasione di Cialdini nel libro, di cui ti parlo in questo mio articolo “Le armi della persuasione, come e perché si finisce col dire di sì”. Anche le etichette “Amazon Choice” e “Il più venduto” che sono legate all’andamento delle vendite del prodotto su Amazon, contribuiscono ad influenzare il posizionamento del prodotto nelle SERP e ad aumentare il tasso di conversione.
  • Immagini ottimizzate
    Come nella SEO per Google, anche nella SEO per Amazon devi prestare molta attenzione alle immagini perché possono fare la differenza.
    Amazon consiglia immagini di dimensioni pari o superiori a 1000×1000 pixel, con sfondo bianco.
    Seguendo questo formato, lo zoom di Amazon permetterà una visione migliore all’utente. Amazon stessa ha dichiarato che lo zoom aumenta le vendite, quindi non sottovalutarlo!
  • Prezzo dei prodotti
    Il prezzo è uno dei fattori principali nella decisione dell’acquisto da parte dei consumatori, quindi lo è anche per la SEO su Amazon e il SEO ranking! Prova a eseguire una breve ricerca dei prodotti venduti dai tuoi concorrenti e assicurati di essere nella fascia di prezzo migliore.

I fattori di ranking di pertinenza della SEO su Amazon

D’importanza paritaria ai fattori di ranking di prestazione per la SEO su Amazon, sono i fattori di ranking di pertinenza.

Sono fattori più semplicemente ottimizzabili rispetto ai primi perché dipendono direttamente da te.

E sono:

  • Titolo del prodotto
    Il titolo del prodotto deve contenere le parole chiave essenziali e più utilizzate.
    Non devono mai mancare: marchio, breve descrizione, materiale e colore e taglia (se il prodotto ha una sola variante) o dimensione del prodotto.
    Inoltre, un buon titolo del prodotto potrà invogliare l’utente ad acquistare. E questo si trasforma anche in un CTR più elevato.
    Ricorda però che il titolo non può essere un semplice elenco di keyword, deve essere chiaro e comprensibile!
  • Brand
    Immagina come un utente cerca un prodotto su Amazon: il nome del brand è essenziale. Non dimenticarlo e ricorda che anche questo influenza il tuo SEO ranking su Amazon.
  • Bullet points e descrizione prodotto
    I bullet points sono i punti elenco e sono un ottimo metodo per alzare il livello del tuo SEO su Amazon.
    Vengono spesso inseriti al posto della descrizione del prodotto e servono per fornire all’utente un elenco chiaro e veloce di tutte le caratteristiche del prodotto stesso.
  • Keyword
    L’algoritmo cerca in tutti i modi di fornire all’utente un elenco di prodotti acquistabili che sia inerente alla ricerca che l’utente stesso ha fatto sul motore di ricerca di Amazon.
    Come? Seguendo le keyword.
    Ricorda di fare una buona keyword research per comprendere con quali parole gli utenti cercano il tuo prodotto su Amazon e, utilizzandole, ottenere una SEO su Amazon migliore.
    L’algoritmo, infatti, ricercherà nella tua scheda le stesse keyword utilizzate dall’utente. In questo modo potrà capire se il tuo prodotto può essere la risposta adatta alla necessità dell’utente.

È importante anche sapere che non è conveniente usare la stessa descrizione del prodotto sia sul sito di proprietà che sulle schede prodotto di Google. E questo perché, se in risposta alla ricerca su Google di un utente, l’algoritmo del motore di ricerca dovesse trovare due pagine con lo stesso testo, quella di Amazon sarebbe premiata rispetto a quella del sito di proprietà.

Le differenze tra la SEO per Amazon e per Google

La SEO in quanto ottimizzazione per un motore di ricerca. Infatti, i principi di selezione delle pagine che compaiono sulla SERP di Google sono simili a quelli della selezione della SERP di Amazon. Simili ma non identici.

Per capire bene le differenze tra l’algoritmo che calcola il SEO ranking su Google e quello che calcola il SEO ranking su Amazon, basta riflettere sulla natura dei due motori di ricerca:

  • Google nasce con lo scopo di fornire tutte le informazioni corrette disponibili riguardo ai contenuti ricercati tramite keyword dagli utenti
  • Amazon ha lo scopo di fornire i prodotti che con più probabilità possono essere venduti ai consumatori in base alla loro ricerca.

Informazioni vs vendita.

E da questa differenza di base nasce anche la differenza della SEO su Amazon e su Google.

Google premia contenuti qualitativi come la struttura, la coerenza delle keyword e la velocità di caricamento della pagina.

Amazon premia i contenuti che vendono meglio e di più, oltre che la coerenza delle keyword e gli altri fattori appena elencati.

La SEO su Amazon: la keyword research gratuita e non

Se le keyword sono essenziali per fare SEO su Amazon, diventa naturale chiedersi come reperire un elenco pertinente di keyword da utilizzare nella propria scheda prodotto.

Esistono strumenti e tools digitali gratuiti e altri a pagamento.

Ma lo strumento gratuito e più affidabile di tutti è l’autosuggest di Amazon.

L’autosuggest di Amazon è la compilazione automatica di Amazon.

Infatti, quando inizi a digitare una parola nella barra di ricerca di Amazon, vedrai immediatamente comparire suggerimenti automatici collegati a quanto stai scrivendo. Quei suggerimenti sono le keyword utilizzate maggiormente dagli utenti per ricercare prodotti simili o uguali a quello che stai ricercando tu in quel momento.

Questo è un ottimo sistema per ricercare le keyword utili alla tua scheda prodotto.

Immagina infatti, di essere l’editore che rivende l’ultimo libro di un autore famoso. Un buon modo per scoprire quali keyword utilizzare potrebbe essere quello di seguire questi passaggi:

  • Entra in Amazon
  • Digita il titolo del libro
  • Segna i suggerimenti automatici
  • Digita il nome dell’autore
  • Segna i suggerimenti automatici
  • Elimina i doppi

In questo modo avrai a disposizione un elenco di keyword utilizzabili e sicuramente coerenti con le tue schede prodotto.
Ovviamente, nel caso dell’ultimo libro di un autore famoso, tra le keyword suggerite potrebbero comparire i titoli di altri libri precedenti. Queste potrebbero essere poco pertinenti, a meno di un seguito di un libro. Con del semplice buon senso sarai in grado di capire quali suggerimenti non fanno al caso della tua scheda prodotto!

Altri tools digitali e strumenti, gratuiti e non, sono:

  • Sonar, gratuito e disponibile anche come estensione di Google Chrome. Ottimo anche per scoprire le parole chiave usate da altri prodotti già venduti su Amazon, parti dagli “Amazon Choice” e da “il più venduto” prendi gli ASIN inseriscili in sonar e crea la tua lista di parole chiave
  • MerchantWords, è l’unico che offre l’opportunità di restringere la ricerca delle keyword a una specifica categoria di Amazon, ma prevede la sottoscrizione a un abbonamento. Anche in questo caso hai diverse features, ad esempio puoi scoprire il trend delle parole più utilizzate in una categoria, ottenere report dettagliati su determinati prodotti e tanto altro.
  • KeywordTool, è uno strumento che gratuitamente può mostrare l’elenco delle keyword, ma per accedere a tutte le informazioni del volume di ricerca o CPC (Costo per Clic) è previsto un abbonamento. Ottimo per raffinare una lista di parole chiave individuata e capire quale usare ad esempio all’interno del titolo del prodotto.
  • Helium 10, anche questa è una suite a pagamento completa per il monitoraggio dei trend e dell’andamento anche dei propri prodotti, ma attraverso alcuni strumenti gratuiti è possibile analizzare le parole chiave e ottenere informazioni utili sui prodotti attraverso l’estensione di chrome.
  • Keyword Inspector, oltre a essere uno strumento a pagamento per la keyword research, è anche in grado di verificare le reperibilità della tua lista prodotti
  • SEOZoom, un tool a pagamento che non è focalizzato solo su Amazon ma anche su Google e che ha uno strumento che ti permette di vedere le radici delle parole chiave in base all’utilizzo, ottimo per scoprire anche parole chiave di nicchia.

Quando si parla dell’ultimo libro di un autore famoso, l’elenco di keyword potrebbe non superare la decina perché si tratta di un prodotto specifico. Ma questo non vale quando si tratta di prodotti che hanno molta concorrenza come, per esempio, un personal computer, vestiti o attrezzi di lavoro o per sport.

Ricorda quindi di dedicare il giusto tempo e la giusta attenzione alla keyword research perché sono davvero fondamentali!

Adesso che hai compreso l’importanza della SEO su Amazon, pensi di poter migliorare il tuo SEO ranking?

Leggi anche >> Ricerca parole chiave: come farla per una strategia SEO da veri pro

 

Metti un like se questo articolo ti è stato utile e condividilo con i tuoi amici

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su twitter
Twitter
Giuseppe Noschese

Giuseppe Noschese

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi che continui a scrivere contenuti utili, considera la possibilità di aiutarmi a trovare nuovi spunti, regalami un libro dalla mia lista Amazon. 😉

Cerca
Giuseppe Noschese
Giuseppe Noschese

Consulente ecommerce e formatore. Affianco le imprese e le aiuto a raggiungere gli obiettivi di business.

Associate Partner yourDIGITAL
PrestaShop Ambassador
Co-Founder Ecommerce HUB